Articoli

Aggiornata la legge che guida l’operato del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico - CNSAS Sempre in cima

Il ruolo del Soccorso è diventato ancora più definito: "grazie alle modifiche apportate, saremo ancora più vicini alla gente e ai frequentatori della montagna".

10 novembre 2020 - Con la legge n° 126 del 13 ottobre 2020, che da pochi giorni guida l'operato del Corpo Nzionale Soccorso Alpino e Speleologico aggiornando la "vecchia" di quasi vent'anni fa (n. 74 del 21 marzo 2001), sono state introdotte una serie di modifiche, presentate in conferenza stampa venerdì scorso.

Innanzitutto si evidenzia che l'attività svolta dal Cnsas è svolta non solo a favore degli “infortunati” e dei “pericolanti”, ma anche dei soggetti “in imminente pericolo di vita e a rischio di evoluzione sanitaria” e dei “dispersi” nel territorio montano, nell'ambiente ipogeo e nelle zone impervie del territorio nazionale.

 -   Leggi l'articolo: https://bit.ly/3eHw1ZN   -

Covid_19: Nuovo Dpcm del 3 11 2020 Sempre in cima

mappa Italia Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Dpcm firmato il 3 novembre scorso dal Presidente  del      Consiglio Giuseppe Conte contenente ulteriori misure stringenti per contrastare la diffusione del nuovo coronavirus. Le nuove misure sono state assunte in seguito all’analisi dei dati epidemiologici sulla diffusione dell’epidemia.

Il Decreto individua tre aree, corrispondenti ad altrettanti scenari di rischio, per le quali sono previste misure modulari. Nella fascia riservata alle Regioni a rischio di massima gravità, con scenario 4 (cosiddetta area rossa) sono concentrate le misure più restrittive; nella fascia per le Regioni a rischio alto ma compatibili con lo scenario 3 (cosiddetta area arancione), sono previste misure lievemente meno restrittive, nella terza fascia, quella per tutto il territorio nazionale, rientrano le restanti Regioni (cosiddetta area gialla). 

  -  DPCM 3 novembre 2020 iconografia  -

 

Nuovo DPCM e montagna (ottobre 2020)

Le limitazioni del provvedimento non impediscono il protrarsi delle attività in montagna, sia pure a determinate condizioni. Sedi sezionali aperte per segreteria e tesseramento. -  QUI  -  -  infografica  -

Nuove indicazioni per lo svolgimento delle escursioni

29 luglio 2020. Considerata la situazione epidemiologica attuale, a parziale aggiornamento delle indicazioni fornite il 4 giugno us, fermo restando tutte le indicazioni e precauzioni ivi contenute, la CCE ritiene di estendere la partecipazione alle escursioni e cicloescursioni sociali a gruppi di 20 persone, oltre ai responsabili dell'attuazione delle misure anticovid (minimo 2 per ogni gruppo). - continua a leggere - QUI -.

Autori in cammino

"Autori in cammino" venerdì 31 luglio 2020 il primo appuntamento a Trento con gli autori delle Guide ufficiali del Sentiero Italia CAI.

Presentazione del progetto editoriale di 12 volumi e racconto delle tappe friulane, venete, trentine e altoatesine. L'incontro avrà luogo nel rispetto della normativa di prevenzione Covid-19.   Legggi volantino - QUI -.

Protocollo di riapertura delle sezioni

Cari amiche e amici è arrivato il momento di doverci occupare, pur con attenzione e gradualitè, della riapertura delle sedi e della ripresa di alcune attività. Infatti con il decreto del 16 maggio 2020, il Governo ha regolamentato le ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologoca, dettando disposizioni applicabili dal 18 maggio al 31 luglio (art.3), integrate dal DCPM 17 maggio 2020 efficace fino al 14 giugno 2020 e dalle linee guida della Conferenza delle Regioni e Province Autonome del 16 maggio 2020.

 - leggi: protocollo riapertura sezioni -

La frequentazione della montagna nella Fase2

Registrazione della diretta Instagram che ha visto protagonisti domenica 10 maggio l'alpinista e guida Hervé Barmasse e il Presidente del Club alpino italiano Vincenzo Torti: I  rifugi   -   con Vincenzo Torti e Hervé Barmasse - YouTube

https://m.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=zE2vGZliPJ0

Attività motoria in Fase 2

 

In allegato, le disposizioni regionali "emergenziali" in tema di attività motorie nella Fase 2.

- DCPM del 26/04/2020 -

Messaggio ai Soci CAI del Presidente Vincenzo Torti

Prot. 1831 del 30.04.2020. Lettera inviata dal Presidente CAI al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte.      Cari Amici e care amiche, dopo avere raccolto ogni più opportuno parere e suggerimento, abbiamo predisposto l'allegata richiesta urgente di chiarimenti indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri prof. Giuseppe Conte, finalizzata ad ottenere precise indicazioni sui temi della ripresa dell'attività in montagna, oltreché della cura di rifugi e sentieri.

Pagine